PDF Stampa E-mail

Visionari che vedono ciò che vogliono diventare. Siamo questo prima di tutto!
E ci siamo intestarditi nella bella e difficile idea di voler creare una letteratura diversa, ma non solo.
Molte sono le condizioni umane vicine ad Officine Editoriali, non ultima la condizione dei senza lavoro over 40 e 50, che consideriamo tutt'altro che game over.
Il termine over per Officine Editoriali non indica solo un dato anagrafico ma significa disagio vissuto come malessere, inadeguatezza, inadattabilità, diversità. Perché un disagio over per definizione è un disagio sopra le righe.
Cerchiamo di incontrare tutte quelle persone che hanno qualcosa di vero e intenso da raccontare.
La loro esperienza diventa letteratura e il sipario si alza su un paesaggio umano ricco di desideri, obiettivi, vittorie e sconfitte. La narrazione diventa megafono dei senza voce e la bussola che permette al lettore di orientarsi in un territorio altrimenti inesplorabile. Queste persone diventano consapevoli. E la consapevolezza le rende desiderose di parlare, di comunicare. La sola possibilità che qualcuno, uno solo, le possa sentire le incoraggia, le disinibisce.
E' un'esperienza che ci arricchisce ogni volta come se fosse la prima perché ogni volta è diversa dalla precedente e certamente sarà diversa dalla successiva.
Vogliamo che i nostri lettori conoscano coloro che sono nascosti e vedano gli invisibili. Vi vogliamo presentare i non allineati, chi è riuscito in imprese impossibili, chi ha conquistato sé stesso.


 


MARA PANTANELLA

 

Vecchia, pazza, tenace, determinata, ossessionata da Officine Editoriali. Ho capito tardi le cose ma le ho capite e voglio recuperare il tempo perduto. La ferrea disciplina che mi sono  imposta nel percorso di crescita e sviluppo personale mi ha portato a creare un obiettivo.
Per  perseguirlo, ho creato altri piccoli obiettivi che mano a mano e sempre di più mi stanno avvicinando al mio obiettivo principe e principale. Non conosco ostacoli sulla mia strada. E’ possibile superare ogni cosa. E’ così che voglio finalmente costruire la mia vita. Scegliendola con consapevolezza dopo tanti errori e incoscienza.
Se riusciamo a vedere una cosa, possiamo anche realizzarla.


alt  MARCO SAMBRUNA

Meno vecchio, anch'io pazzo, tenace, determinato e sostenitore accanito di Officine Editoriali. Ho capito prima le cose e vedo in Officine Editoriali il progetto da seguire, da curare, da supportare. Una bellissima idea alla quale posso contribuire e per la quale lavoro con la consapevolezza che crescerà nel migliore dei modi. La sinergia in atto è di rilevante importanza e solo nell’incontro delle potenzialità sono convinto che possano nascere e crescere bei progetti. Officine Editoriali è uno di questi. Abbiamo iniziato a remare.
Tra poco ci doteremo di motore fuori bordo.